Come la droga influenza i rapporti

(Foto Pathdoc/Shutterstock.com)

Le droghe insieme a una relazione affettiva stanno insieme come la dinamite e i fiammiferi: la combinazione può essere esplosiva. E la distruzione può diffondersi, andando ben oltre la famiglia.

Potrebbe non sembrare così grave, quando il consumo di droga è appena iniziato. Sembrava che tutti stessero divertendosi o forse sembrava una cosa amichevole e serena. Forse era la birra e la marijuana nel garage di un amico adolescente mentre i suoi genitori erano via. Forse era Ecstasy a un concerto di musica. O bevute per il sedicesimo compleanno. Proprio perché tutti gli altri lo facevano, era difficile essere l'unico a rifiutare. E così è iniziato.

Per alcuni è il primo passo di un circolo vizioso che potrebbe rubare tutto ciò che apprezzano, comprese le loro relazioni d'amore. Perché accade questo?

La droga arriva e prende il controllo

Quando l'uso di droghe si trasforma da ricreativo a dipendenza, il tossico comincia ad essere guidato da voglie ossessive di queste sostanze. Sempre più spesso, ottenere le droghe di cui ha bisogno diventa la cosa più importante nella vita. Naturalmente, questo significa che i suoi rapporti affettivi stanno per finire nel tubo di scarico.

Per molti tossicodipendenti, la prima cosa a cui pensano quando si svegliano non è il benessere dei loro figli o come sta il loro coniuge o i genitori anziani. La prima cosa a cui pensano è se hanno o no la droga di cui hanno bisogno per la giornata.

Le “montagne russe” emozionali

Come van distrutti questi rapporti quando c’è la dipendenza? Non è possibile che una persona affetta da dipendenza possa aver cura dei suoi rapporti con gli altri. Ora ha un segreto, come il fatto che ha speso per la droga i soldi dell’affitto o della spesa o non dice dov’è stato l’altra notte. Forse è dovuto correre fuori, nel mezzo della notte, alla ricerca di droga e non osa ammettere dove sia andato. Bugia dopo bugia, ora è a disagio e diventa difensivo. Se viene interrogato su una qualsiasi di queste cose, è probabile che dia inizio a un attacco verbale, solo per coprire le proprie tracce. Spesso critica gli altri nel tentativo di spostare l’attenzione da se e dal suo uso di droga.

Emotivamente, una persona affetta da dipendenza non è più la stessa. Non appena una persona fa uso di droga, il suo tono emotivo continua a scendere sempre più in basso e questo solo butterà gran parte della vita fuori dal rapporto affettivo. Le percezioni diventano opache e la vita non fornisce più vero piacere. Si può avere paura di essere rifiutati se si ammette di usare droga così si mantiene il segreto. Se il marito, il fidanzato o il padre inizia a mettere in discussione ciò che è sbagliato nella sua vita, può benissimo farla saltare di rabbia.

Alcuni tossicodipendenti non solo diventano difensivi, diventano violenti. Questo vale per tutte le droghe. Molte persone diventano meschine, ubriache violente e paranoiche, come chi usa metanfetamina e cocaina che portano facilmente alla rabbia e alla violenza. Ogni tossicodipendente che si sente minacciato, combatterà per proteggere la dose di droga che lo tiene prigioniero.

C’è qualche speranza?

La buona notizia è che un programma di recupero efficace può portare una persona a quella che è veramente. Se è la persona amata che vi è stata rubata, essa può tornare alla luce quando gli effetti delle droghe vengono eliminati, quando la persona ha un modo per ritrovare una visione luminosa della vita e quando riacquista il suo rispetto di sé e l’integrità. Amare una persona si può, quando può prendere di nuovo il controllo della propria vita e delle sue relazioni affettive. Il programma di riabilitazione Narconon è stato l’inizio di una nuova vita per molte persone le quali avevano pensato che i loro rapporti fossero andati via per sempre.

Il padre di una persona che ha completato il programma Narconon ha detto: “È stato come vedere una persona completamente nuova. Il programma Narconon ha cambiato la vita di mio figlio: è come la notte e il giorno“.

Una madre con il figlio in un centro Narconon, per aver scoperto la sua dipendenza da crack, dopo il suo ritorno a casa, ha detto: “Ero così grata che avesse completato il programma e fosse in un posto diverso. Sono così felice quando vedo mio figlio con suo fratello; quando vedo Giuseppe con i suoi cugini. Non avrebbe mai avuto queste relazioni affettive con i suoi amici e la sua famiglia senza il programma Narconon“

La persona che ami, puoi riaverla nella tua vita. Contattaci oggi stesso per dare inizio alla riabilitazione per qualcuno che ami o per te stesso.

AUTORE

Ugo Ferrando

Nel 1974 ha introdotto i metodi di miglioramento sociale di L. Ron Hubbard in Italia e da oltre un quarto di secolo è il portavoce del Narconon Sud Europa.

NARCONON FALCO

PREVENZIONE ALLA DROGA E RECUPERO DALLA TOSSICODIPENDENZA